Che cosa si intende per dazi e tasse doganali?

Quando spedite merce all’estero, è opportuno sapere che le spedizioni sono soggette al pagamento di dazi e tasse doganali, sulla base di questo definito dalla Dogana del Paese di destino.

Indipendentemente dal fatto che la spedizione possa essere un regalo o meno, è comunque soggetta alle leggi doganali nel paese di destinazione. La spedizione viene sdoganata in base al paese di origine, al valore e alla quantità, ma non al motivo dell’ esportazione. Per le spedizioni che sono soggette a dazi doganali, deve essere pagata una tariffa o una tassa legata al trasporto dei beni attraverso i confini internazionali.
Il calcolo dei dazi dipende dal valore del bene soggetto ad imposta. Ai fini di questo calcolo, le merci sono identificate da un codice di classificazione conosciuto come Harmonized System code.
Il sistema è regolato dalla World Customs Organization ed è in continua evoluzione.
Il pagamento degli oneri doganali è tipicamente di responsabilità del destinatario. Tuttavia il vettore offre la possibilità al mittente di pagare all’origine questi costi e quindi di non farli ricadere sul destinatario.
In questo caso, a seguito della consegna della spedizione, il mittente riceve una fattura per i dazi e le imposte che il vettore ha anticipato per lui a destinazione, più una piccola tariffa amministrativa.
Le tasse sono imposte sui beni quando attraversano un confine politico (nonostante esistano nel mondo alcune zone franche). Solitamente le tasse sono associate al protezionismo e alla politica economica che regola e limita il commercio tra stati.
Normalmente, le tasse sono imposte sui beni importati, tuttavia alcune volte possono essere imposte anche sui beni in esportazione.